LA NUOVA PIPPOLESE - Canzoni per grilli e rificolone . CD

La Scena Muta

LA NUOVA PIPPOLESE - Canzoni per grilli e rificolone . CD

€9.90

LA NUOVA PIPPOLESE Orchestra a Plettro.

E' l'album di debutto dell'orchestrina popolare fiorentina a plettro “La Nuova Pippolese” nata nel 2015 dall'associazione culturale “La Scena Muta” e diretta da Francesco Frank Cusumano. Il disco, realizzato grazie ad un crowdfunding messo in palio dalla Cassa di Risparmio di Firenze, nasce dopo 5 anni di intensa attività concertistica e dopo un'accurata selezione dei brani della tradizione fiorentina: di oltre 30 brani suonati dall'orchestra infatti ne sono stati scelti 14, prediligendo le canzoni d'autore a discapito di quelle di origine popolare, a voler in qualche modo rimarcare la provenienza storica delle vecchie pippolesi che operavano entro le mura cittadine. Troveremo quindi brani di Spadaro, Parigi, Cesarini, Nelli e D'Onofrio, due estratti dall'operetta “L'Acqua Cheta” e anche un brano inedito scritto da Cusumano e David Bargiacchi, “FI PI LI”. Numerosi gli ospiti che impreziosiscono le tracce, scelti al di fuori del classico circuito della canzone fiorentina: da Irene Grandi ad Alessandro Benvenuti, da Gaia Nanni a Saverio Lanza, da membri di band di musica contemporanea come Street Clerks e Fanfara Station fino ai milanesi Gerry Bruno dei Brutos e Bebo Storti, alias il Conte Uguccione. La Pippolese non è nuova all'esperienza di incisione: nel 2018 aveva registrato per il Comune di Firenze una versione “a pippolo” ovvero a plettro, della marcetta per pianoforte di Ernesto Becucci “In tramway”, scritta nel 1879 per l'inaugurazione della tratta filotramviaria Firenze-Peretola, e riproposta 140 anni dopo per il taglio del nastro della medesima linea “T-2” della nuova tramvia; nel 2019 invece ha riarrangiato e inciso per Narciso Parigi il brano “Ricordando Spadaro”, cantato da Lorenzo Andreaggi nel suo disco “Italia America e ritorno” con la direzione artistica dello stesso Parigi.

L'ORCHESTRA

“Pippolo” è il modo popolare dei fiorentini di chiamare il plettro e La Nuova Pippolese nasce proprio dalla voglia di celebrare la funzione sociale delle orchestre di mandolini diffuse nella prima metà del novecento a Firenze.

La Pippolese di Serpiolle e poi quelle successive come quelle di Borgo Allegri o di San Lorenzo sono ancora oggi ricordate per i concertini ambulanti su carri prima a cavalli e poi a motore, che allietavano le Cascine durante la Festa del Grillo o per la Rificolona, ma anche sui barconi lungo l'Arno.

La Nuova Pippolese nasce nel 2015 all’interno dell’esperienza dell’associazione culturale La Scena Muta, dove mandolini, chitarre ed ukulele accompagnano i canti della tradizione fiorentina, e diventano gli strumenti per una riscoperta della fiorentinità e del ruolo aggregativo della musica.

Fanno parte del repertorio de La Nuova Pippolese tantissime canzoni della tradizione fiorentina, alcune celebri ed altre inedite, recuperate e riarrangiate da vecchi spartiti impoleverati nei mercatini delle pulci. La direzione musicale è affidata fin dalla fondazione al chitarrista e mandolinista fiorentino Francesco Frank Cusumano.

2021 © La Scena Muta - 99990

#reviews: http://www.musicmap.it/recdischi/ordinaperr.asp?id=9095